Vai al contenuto

Ottobre 2017

ottobre 23, 2017

domenica 1 ottobre

MATTINA_Puteoli tour: visita all’anfiteatro Flavio e al Tempio di Serapide

In concomitanza con l’iniziativa che prevede l’ingresso gratuito ai musei e siti culturali statali la prima domenica diogni mese, la cooperativa Sire vi invita alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dall’Anfiteatro Flavioche, per dimensioni è il terzo in Italia, subito dopo quello di Capuae ovviamente dopo il Colosseo di Roma. La visita proseguirà con una passeggiata al così detto tempio di Serapide, in realtà un Macellum, con la sala absidata sul fondo destinata al culto imperiale e degli dei protettori del mercato (tra cui Serapide), ci racconta attraverso le sue colonne il fenomeno vulcanico flegreo con i buchi scavati dai molluschi marini quando il bradisismo le portava sott’acqua.

Programma

POMERIGGIO_Un mistero chiamato Pompei: villa dei Misteri e dintorni

In concomitanza con l’iniziativa che prevede l’ingresso gratuito ai musei e siti culturali statali la prima domenica di ogni mese, la cooperativa Sire vi invita a scoprire la bellezza dell’antica Pompei in particolare di Villa dei Misteri e della area circostante (foro e terme, Necropoli di Porta Ercolano). Un pomeriggio di ottobre in cui godremo del fascino e dell’incanto dello splendido ciclo di affreschi del triclinio nel quale, secondo alcuni studio si, sono rappresentate scene di rito d’iniziazione femminile al matrimonio.

Programma

************************

sabato 7 ottobre

MATTINA_Storie certosine: visita al complesso di San Martino e alla mostra “Il cammino delle Certose”

La Certosa di San Martino, fondata nel 1325 per volere di Carlo duca di Calabria, rappresenta uno dei più preziosi esempi di architettura e arte barocca a Napoli, in quanto nel corso di tutto il Seicento fu trasformata ed arricchita da artisti del calibro di Cosimo Fanzago, Battistello Caracciolo, Giovanni Lanfranco, Ribera. La visita permetterà di scoprire come vivevano i certosini all’interno del complesso,tra la chiesa e ad altri ambienti come la sala del Capitolo, il parlatorio, la sagrestia vecchia e nuova, il chiostro del Fanzago. In questa occasione visiteremo anche la mostra “Il Cammino delle Certose – i percorsi dell’anima”: un percorso particolare in cui le opere seicentesche dialogheranno con i maestri del contemporaneo.

Programma

************************

domenica 8 ottobre

MATTINA_ IL RITORNO DEGLI ANTICHI SPLENDORI: visita a Palazzo Reale e alle stanze appena restaurate

La Cooperativa Sire vi accompagna in un regale percorso, partendo dalla storia di piazza Plebiscito, per secoli uno slargo irregolare fino alla costruzione nel Seicento del nuovo Palazzo Reale appena restituito agli antichi fulgori, dopo un intenso lavoro di restauro durato due anni.

Programma

MATTINA_La chiesa della Nunziatella sulla collina di Pizzofalcone

L’itinerario si incentrerà sulla Chiesa dell’Annunziata a Pizzofalcone, splendida testimonianza del barocco napoletano, dedicata alla Vergine Annunziata e inscindibilmente legata all’omonima Accademia Militare creata da Ferdinando I per i cadetti della Real Accademia. La chiesa, fondata nel 1588 ed annessa ad un complesso conventuale gesuita, fu rimaneggiata nel 1736 dall’architetto Ferdinando Sanfelice, il quale cancellò ogni traccia dell’impianto originario. Custodisce quindi tesori d’arte settecentesca di artisti del calibro di Sanmartino, De Mura, Mazzanti. La visita proseguirà sulla collina di Pizzofalcone, dove si insediarono gli antichi coloni fondando l’abitato di Neapolis e si concluderà nel punto più alto della collina, tra i resti della villa romana di Lucullo e lo splendido panorama sulla città che si gode dal belvedere.

ore 9:00 Appuntamento con gli operatori Sire in p.zza Santa Maria degli Angeli, presso l’ascensore di Chiaia, Napoli

ore 11:30 Conclusione delle attività

MODALITA’ DI ADESIONESono richiesti i dati dei partecipanti (nome, cognome, tipo di documento di identità, numero di documento, emesso da, scadenza), da inviare OBBLIGATORIAMENTE entro LUNEDI’ 2 OTTOBRE 2017 all’ indirizzo mail cultura@sirecoop.it. Inoltre al momento della visita è obbligatorio esibire un valido documento di riconoscimento. Le persone sprovviste di documento non potranno prendere parte alla visita. È necessario inoltre inviare al momento della comunicazione di adesione un cell. di riferimento per favorire eventuali comunicazioni da parte di SIRE COOP.

NB: Ricordiamo che il numero dei posti è limitato e, pertanto, raggiunto il numero max non sarà possibile aggiungere altri partecipanti. La conferma di ricevuta adesione sarà attestata da una mail della cooperativa, senza la quale essa non sarà ritenuta valida.

contatti per info e comunicazione di adesione: 392 2863436 – cultura@sirecoop.it

POMERIGGIO_Scusate il ritardo tour: passeggiata nei luoghi del cinema napoletano

Il percorso, che arriverà sul lungomare di via Caracciolo, è proposto da SIRE COOP e CAMPANIA MOVIETOUR nell’ambito di “Prima Turismo”, un fitto programma organizzato dalla Municipalità I di Napoli dal 7 aprile al 28 dicembre 2017. Esso ci condurrà alla scoperta delle meravigliose location dei film partenopei, proponendo un vero e proprio viaggio nella storia del cinema, pieno di curiosità e aneddoti!  Tra le tappe, la mitica scalinata di Scusate il ritardo. dialoghi tra Massimo Troisi, , per rievocare gli esilaranti dialoghi tra Massimo Troisi e Lello Arena,

Programma

************************

sabato 14 ottobre

MATTINA_Tra santi ed anime pezzentelle: da San Gregorio Armeno all’Ipogeo del Purgatorio ad Arco

Vi invitiamo a partecipare al percorso che conduce al cuore di alcune delle tradizioni più forti del popolo napoletano nel Centro Antico della città. Il complesso monastico di San Gregorio Armeno, situato su uno dei cardini dell’antico tracciato greco-romano, è un gioiello dell’architettura barocca napoletana. L’itinerario proseguirà nella chiesa del Purgatorio ad Arco,  altro capolavoro barocco. Al di sotto della chiesa si trova l’Ipogeo, un’area cimiteriale del XVII secolo, piena di immagini e simboli funerari, teschi e ossa, con altare in piperno e pavimento realizzato dai fratelli Massa, dove sono riconoscibili nicchie sepolcrali e sepolture nella terra, tra le quali spicca quella della giovane Lucia coperta dal velo nuziale, forse morta in un naufragio insieme al suo sposo. Insieme alle tombe nell’ipogeo si trovano molti ex voto, dono dei devoti napoletani e vivida testimonianza di quanto il culto per i culto per i defunti fosse vivido nel popolo partenopeo.

Programma

MATTINA_Dalla grotta al mare: visita alla grotta di Seiano e al Parco archeologico del Pausilypon

Visita alla Grotta di Seiano e, al di là del traforo, ai resti della villa di Publio Vedio Pollione, poi villa Imperiale, con il teatro, l’odeion e il meraviglioso panorama sulla Gaiola da un lato e tutta la costa flegrea fino a Procida dall’altra!

Programma

************************

domenica 15 ottobre

MATTINA_Meraviglia di arte e fede: le Basiliche Paleocristiane di Cimitile

La Cooperativa Sire vi invita a una interessante visita che riguarderà il Complesso Basilicale paleocristiano di Cimitile, eccezionale esempio di arte e fede e fondamentale testimonianza nella storia della cristianità occidentale. Il complesso comprende diversi edifici fra chiese e resti di basiliche, spesso decorate con mosaici e affreschi, ed è un importantissimo monumento di arte paleocristiana, una dei maggiori in Europa.

Programma

MATTINA_Scendendo il Moiariello: passeggiata tra storia e panorami

La Cooperativa Sire vi accompagnerà in una piacevole passeggiata tutta in discesa, tra vicoli, palazzi nobliari e scorci panoramici di una bellezza unica! Da via Capodimonte scenderemo il primo tratto di via Moiariello, la cui etimologia deriva probabilmente dal termine moggio, antica misura di superficie agraria. Da qui si scorge la torre del Palasciano, corpo architettonico più noto di un grande complesso in stile neorinascimentale voluto in età post unitaria dal medico precursore della croce rossa, Ferdinando Palasciano. Percorreremo poi via Ottavio Morisani, chiamata anche la Posillipo dei poveri per il suo  panorama che si affaccia sul Golfo di Napoli, mostrandoci il Vesuvio, la penisola Sorrentina, Capri, San Martino, le cupole del centro storico! Proseguendo per altri vicoli ricchi di storia, arriveremo nel rione Sanità. L’itinerario si concluderà presso il ponte della Sanità, a Corso Amedeo di Savoia, a tre fermate di autobus (e 15 minuti circa di cammino) dal luogo di partenza.

Programma

************************

sabato 21 ottobre

MATTINA_Piedigrotta tra fede e mito: visita alla chiesa e il parco Vergiliano

La  visita avrà inizio dalla chiesa di Santa Maria di Piedigrotta, ai piedi del costolone di Posillipo, dedicata alla Natività di Maria, eretta a partire dal 1352 sul sito di una precedente cappella dedicata all’Annunciazione, dove già si venerava un’immagine lignea della S. Maria dell’Itria, ancora oggi visibile e venerata dai fedeli. Si proseguirà presso il vicino Parco Vergiliano, luogo permeato di storia, cultura, arte e leggende. Secondo la tradizione qui sarebbero conservate le spoglie di Virgilio. All’interno del parco è anche l’ingresso della Crypta Neapolitana, grotta lunga poco più di 700 metri scavata all’interno della collina di Posillipo, che aveva la funzione di collegare velocemente Neapolis a Pozzuoli. All’interno del Parco è conservato anche la tomba di Giacomo Leopardi, costruita a imitazione dei cippi funerari romani nel 1934.

Programma

POMERIGGIO_New York a Palazzo Zevallos: visita al Palazzo e alla mostra “Le mille luci di New York”

La visita guidata, organizzata dalla Cooperativa Sire, riguarderà Palazzo Zevallos di Stigliano, oggi proprietà di Banca Intesa Sanpaolo e sede museale di una galleria ricca di capolavori.  Oltre alla scoperta delle sale del Palazzo e alla sua collezione permanente, la visita darà l’occasione di approfondire la mostra “​Le mille luci di New York​”, ​curata da Luca Beatrice. Essa intende rileggere gli anni Ottanta partendo dai suoi principali protagonisti attraverso due chiavi di lettura: la pittura​ e New York​. 

Programma

************************

domenica 22 ottobre

MATTINA_Tra arte, panorami e giardini: il Petraio ed il Complesso di San Nicola de Tolentino

La Cooperativa Sire  vi accompagna lungo il Petraio, un percorso pieno di scorci suggestivi e di angoli pieni di fascino che scende dal Vomero fino al Corso Vittorio Emanuele, seguendo molto probabilmente il corso di un antico alveo torrentizio che scendeva dalla collina.  L’itinerario si snoda attraverso un “borgo” d’altri tempi dove in un’atmosfera sospesa si alternano macchie di verde, portici e improvvisi squarci di panorama. Da qui raggiungeremo il complesso di San Nicola da Tolentino, situato alle pendici della collina di San Martino. La visita al complesso sarà a cura della Cooperativa San Nicola da Tolentino, nata nel 2014 con l’obiettivo di recuperare l’omonimo monastero agostiniano trasformandone una parte dei suoi spazi in B&B. Dopo la visita all’interessante chiesa, visiteremo gli spazi del monastero, l’immenso giardino ricco di piante secolari e la terrazza, punto privilegiato da cui godere a pieno la  bellezza del golfo di Napoli. Nel corso della visita a tutti i partecipanti sarà offerto un piccolo “intermezzo goloso”.

Programma

************************

sabato 28 ottobre

MATTINA: Napoli tra musica ed arte: la chiesa della Pietà dei Turchini e Rua Catalana

Nel 1573 i confratelli della Congregazione dei Bianchi dell’ Oratorio cominciarono ad accogliere alcuni fanciulli abbandonati in un Orfanotrofio a Rua Catalana. Qui, tra le altre materie, si insegnava anche musica e canto e queste attività divennero col tempo prevalenti, tanto che l’istituzione diventerà uno dei primi conservatori della città, fulcro della gloriosa scuola musicale napoletana, e vi studieranno artisti come Scarlatti e Pergolesi. La visita avrà inizio dalla chiesa della Pietà dei Turchini, originariamente annessa al conservatorio e così chiamata per il colore dell’abito indossato dai fanciulli. Si proseguirà poi in una passeggiata a Rua Catalana, oggi ricca di botteghe specializzate nella lavorazione artistica del rame e del ferro.

Programma

 

MATTINA: Gioielli affacciati sul golfo: dalla chiesa di Santa Maria del Parto al Sanntuario di sant’Antonio a Posillipo passando dalla funicola re di Mergellina

Un itinerario tra due importanti tesori di Napoli che si concluderà con la vista del panorama più famoso e suggestivo della città, quello che si ammira dal belvedere del santuario di Sant’Antonio a Posillipo. Prima tappa sarà la Chiesa di Santa Maria del Parto, che custodisce il monumento sepolcrale di Jacopo Sannazaro e una delle opere più significative di Leonardo da Pistoia, noto anche come Il Diavolo di Mergellina, alla quale è collegata una antica e triste storia d’amore. Da lì, attraverso la Funicolare di Mergellina,  l’ultima – in ordine cronologico – delle funicolari napoletane, si arriverà al Santuario di Sant’Antonio a Posillipo, famoso, oltre che per la caratteristica chiesetta, anche per le rampe di Sant’Antonio che lo collegano a piazza Sannazzaro, dette anche le Tredici scese e, soprattutto, per il romantico belvedere che si affaccia sul golfo.

Programma

************************

domenica 29 ottobre

MATTINA_Rione Terra, viaggio nella Puteoli romana

Siete tutti invitati a partecipare ad una visita speciale in compagnia di Sire Coop alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dalla cattedrale del Rione Terra, riaperta dopo cinquant’anni dall’incendio che nella notte tra il 16 il 17 maggio 1964  la distrusse completamente.  La visita proseguirà con il Percorso Archeologico Sotterraneo grazie al quale scopriremo inaspettate bellezze. Un luogo strategico, posto in posizione sopraelevata allo scopo di tenere sotto controllo il territorio circostante sia nelle rotte marittime che in quelle terrestri, fu abitato sin dal II secolo a.C., ma è in epoca romana, al tempo di Augusto, che Puteoli, rappresenterà un importante crocevia di traffici commerciali, diventando una “parva Roma”, per la magnificenza e l’eleganza dei suoi edifici ai quali lavorarono maestranze sceltissime, formatesi direttamente sugli insegnamenti dei grandi cantieri augustei di Roma.

Programma

Vedi eventi di Novembre vai…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: