Skip to content

Febbraio 2018

febbraio 5, 2018

sabato 3 febbraio

MATTINA_ Meraviglie trecentesche: la Chiesa di San Giovanni a Carbonara 

La visita riguarderà la Chiesa trecentesca di San Giovanni a Carbonara, tra le più ricche di opere d’arte della città, ubicata nell’omonima strada del centro storico, così chiamata in quanto era destinata in epoca medievale a luogo di scarico dei rifiuti inceneriti. La chiesa è celebre per il monumento sepolcrale del re Ladislao, voluto dalla sorella Giovanna II d’Angiò, ultima della dinastia prima dell’avvento degli Aragonesi sul trono. La visita offrirà quindi anche l’occasione per ripercorrere il tormentato amore della regina  Giovanna II e del suo amante, assassinato per una pugnalata nel 1432 in Castel Capuano. 

Programma

 

domenica 4 febbraio

MATTINA_La villa di Poppea ad Oplonti: Viaggio nell’aristocrazia romana

In concomitanza con l’iniziativa che prevede l’ingresso gratuito ai musei e siti culturali statali la prima domenica di ogni mese, la cooperativa Sire invita tutti ad un emozionante viaggio archeologico: conosceremo la meravigliosa Villa di Poppea a Oplonti.

Programma

 

MATTINA_Storie dagli scavi: Ercolano e le domus riaperte

In concomitanza con l’iniziativa che prevede l’ingresso gratuito ai musei e siti culturali statali la prima domenica di ogni mese, la cooperativa Sire invita tutti a scoprire la bellezza dell’antica Ercolano con una visita guidata incentrata sulla città e sulla vita quotidiana dei suoi abitanti! Nel corso della visita si avrà la possibilità di visitare le nuove domus riaperte da pochi giorni al pubblico dopo un lungo periodo di chiusura.

Programma

POMERIGGIO_I Longobardi, un popolo da riscoprire. Visita alla mostra al Museo Archeologico Nazionale

La Cooperativa SIRE vi invita alla scoperta dei Longobardi, grazie alla bellissima mostra inaugurata il 20 dicembre 2017 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Oltre 300 reperti tra corredi funerari, manoscritti, steli ed iscrizioni, raccolti tra più di più di 80  musei ed enti, ci permetteranno di conoscere la storia, la cultura, le usanze del popolo che nel 568, guidato da Alboino, varcò le Alpi iniziando la sua espansione sul suolo italiano, facendo di Pavia capitale e formando in Campania la Longobardia Minor con Benevento, Capua e Salerno. Un popolo che molto ha influito sulla storia successiva dell’Italia.

Programma

**************************

sabato 10 febbraio

MATTINA_Scrigni d’arte: la chiesa di San Pietro a Majella

L’itinerario ci condurrà nel cuore del centro storico di Napoli alla scoperta di una delle sue chiese più importanti, la chiesa di San Pietro a Majella, uno dei simboli dell’architettura gotica della città, costruita intorno agli inizi del XIV sec. per volere di Carlo II d’Angiò. e dedicata al santo pontefice Celestino V, al secolo Pietro Angelerio da Morrone, e fu comunemente detta “di San Pietro a Majella” in ricordo del romitaggio del santo sulla Majella. Nei secoli successivi perse del tutto il suo aspetto gotico, recuperato solo nel XIX sec.

Programma

POMERIGGIO_Il Museo della follia nella basilica della Pietrasanta

Il Museo della follia. Da Goya a Maradona. Questo il titolo della grande mostra a cura di Vittorio Sgarbi organizzata nel cuore di Napoli, nella Basilica della Pietrasanta. Oltre 220 opere tra dipinti, sculture, installazioni multimediali ci permetteranno di conoscere la storia di artisti di varie epoche, napoletani e non, tutti accomunati da un unico tema: la follia. Goya, Mancini, Gemito, Ligabue, Bacon, Signorini, la mostra rappresenta un omaggio alla creatività di tutti quegli artisti individuali, fuori dai grandi gruppi, dagli stili dettati dall’epoca, spesso bollati come folli ed internati, ma che dalla loro follia hanno saputo trarre ispirazione per realizzare dei capolavori.

Programma

domenica 11 febbraio

POMERIGGIO_  LA CLAUSURA NEL CUORE DI NAPOLI: Visita guidata al Monastero delle Trentatre’

Grazie a Sire Coop, i  partecipanti all’affascinante percorso, ospitati dalle monache di clausura del monastero, saranno condotti da una guida speciale attraverso uno dei luoghi più “remoti” del centro storico di Napoli, tra arte, storia e carità cristiana.

Programma

MATTINA_Rione terra: viaggio nella Puteoli romana

Siete tutti invitati a partecipare ad una visita speciale in compagnia di Sire Coop alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dalla cattedrale del Rione Terra, riaperta dopo cinquant’anni dall’incendio che nella notte tra il 16 il 17 maggio 1964  la distrusse completamente.  La visita proseguirà con il Percorso Archeologico Sotterraneo grazie al quale scopriremo inaspettate bellezze. Un luogo strategico, posto in posizione sopraelevata allo scopo di tenere sotto controllo il territorio circostante sia nelle rotte marittime che in quelle terrestri, fu abitato sin dal II secolo a.C., ma è in epoca romana, al tempo di Augusto, che Puteoli, rappresenterà un importante crocevia di traffici commerciali, diventando una “parva Roma”, per la magnificenza e l’eleganza dei suoi edifici ai quali lavorarono maestranze sceltissime, formatesi direttamente sugli insegnamenti dei grandi cantieri augustei di Roma.

Programma

**************************

sabato 17 febbraio

MATTINA_Gli orfani della Real Casa: visita al Complesso dell’Annunziata

L’itinerario svelerà ai partecipanti l’antica bellezza del complesso monumentale, fondato nel 1318 e dedicato alla cura dell’infanzia abbandonata. La dinastia angioina si fece  promotrice della fondazione della prima chiesa che fu poi completamente ricostruita a partire dal 1513. Successivamente, nuovi lavori di ristrutturazione vennero affidati a Luigi Vanvitelli, che seppe magistralmente riutilizzare gli ambienti cinquecenteschi (la cappella del Tesoro e la Sagrestia, dove furono conservati gli affreschi cinquecenteschi di Belisario Corenzio), incorporandoli nell’attuale struttura. Altra tappa sarà il piccolo ambiente dove si trova la Ruota degli espositi. Qui si scoprirà la storia della famosa struttura lignea che permetteva alle madri che non potevano permettersi di tenere i propri bambini, spesso illegittimi, di affidarli anonimamente alle cure della Santa Casa. Infine, accompagnati dalle guide dell’associazione Manallart, visiteremo il Salone delle colonne, dove si svolgeva la famosa cerimonia del fazzoletto, la Biblioteca Medica, dove parleremo dei documenti dall’Archivio Storico dell’Annunziata riguardanti il primo degli «esposti» e il più illustre di essi: Vincenzo Gemito. Altro importante simbolo del complesso è la cosiddetta Madonna delle scarpette, una statua della Madonna custodita nel complesso le cui scarpe consumate sono dovute, secondo la tradizione, alle sue uscite notturne per vegliare sul sonno degli orfani.

Programma

POMERIGGIO_Antonio Ligabue: visita alla mostra al Maschio Angioino

La Cooperativa Sire vi invita a partecipare ad una visita guidata alla mostra promossa dal Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo e con la collaborazione della Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri dedicata ad Antonio Ligabue. L’esposizione monografica, allestita nella Cappella Palatina del Castel Nuovo, sarà ospitata fino al 18 febbraio 2018  e propone, attraverso oltre ottanta opere – di cui cinquantadue oli, sette sculture in bronzo, una sezione dedicata alla produzione grafica con otto disegni e quattro incisioni e una sezione introduttiva sulla sua incredibile vicenda umana – un excursus storico e critico sull’attualità dell’opera di Ligabue che rappresenta ancora oggi una delle punte più interessanti dell’arte del Novecento.

Programma

**************************

domenica 18 febbraio

MATTINA_Innamorati del cinema: viaggio nei luoghi del cinema napoletano. Da piazza Plebiscito a via Partenope

Un nuovo appuntamento per conoscere la Napoli del cinema, dove tra i vicoli e palazzi, terra e mare, la macchina cinematografica si è mossa instancabile sin dai suoi esordi. L’itinerario, organizzato dall’Associazione Campania Movietour e dalla Cooperativa SIRE in collaborazione con la I Municipalità di Napoli, mira a promuovere le location campane scelte dalle produzioni cinematografiche e televisive e condurrà il visitatore nella zona del lungomare napoletano, nei luoghi che hanno fatto da sfondo a tanti capolavori del cinema. In particolare il percorso, pensato in occasione di S. Valentino, vedrà protagonista l’amore al cinema nelle sue varie declinazioni, con storie d’amore ironiche, passionali, struggenti.  Inoltre, durante il tour si evidenzieranno numerosi siti di valore storico-artistico e i vari aneddoti relativi al passato della città. 

Programma

MATTINA_ Pompei@Madre. Materia archeologica. VISITA ALLA MOSTRA AL MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA DONNAREGINA

Siete tutti invitati a partecipare ad una visita speciale in compagnia di Sire Coop al Museo MADRE, dove vi accompagneremo alla scoperta della mostra Pompei@Madre. Materia Archeologica  a cura di Massimo Osanna, Direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, e Andrea Viliani, Direttore generale del Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli. Il progetto espositivo propone per la prima volta un dialogo fra straordinari ma poco conosciuti e raramente esposti materiali archeologici di provenienza pompeiana e opere d’arte moderna e contemporanea. La mostra si articola su due piani del Museo e ci mostrerà  opere, manufatti, documenti e strumenti connessi alla storia delle varie campagne di scavo a Pompei, a partire dalla riscoperta del sito nel 1748, messi a confronto con opere e documenti moderni e contemporanei. 

Programma

**************************

sabato 24 febbraio

MATTINA_Dalla grotta al mare: visita alla grotta di Seiano e al Parco archeologico del Pausilypon

Visita alla Grotta di Seiano e, al di là del traforo, ai resti della villa di Publio Vedio Pollione, poi villa Imperiale, con il teatro, l’odeion e il meraviglioso panorama sulla Gaiola da un lato e tutta la costa flegrea fino a Procida dall’altra!

Programma

POMERIGGIO_Gli impressionisti napoletani a Palazzo Zevallos: visita al Palazzo e alla mostra Da Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell’Impressionismo

La visita guidata riguarderà Palazzo Zevallos di Stigliano, oggi proprietà di Banca Intesa Sanpaolo e sede museale di una galleria ricca di capolavori. La visita darà soprattutto l’occasione di approfondire la mostra: i pittori e gli scultori napoletani presenti a Parigi nella seconda metà dell’Ottocento, fisicamente o attraverso le opere inviate ai Salon e alle Esposizioni Universali, sono stati più numerosi di quelli provenienti da qualsiasi altra parte d’Italia. Con una trentina di opere, si ripercorrerà lo sviluppo della pittura napoletana alla luce di questo fenomeno che ha interessato i generi più amati di quel tempo, il paesaggio, le marine, la veduta urbana e soprattutto la cosiddetta “pittura della vita moderna”, di cui gli Impressionisti e Giuseppe De Nittis sono stati i maggiori interpreti.

Programma

**************************

domenica 25 febbraio

MATTINA_La cattedrale sotterranea: visita alla Piscina Mirabilis con passeggiata in vigneto e degustazione di vini

Visita guidata alla più grande cisterna di acqua potabile mai esistita, scavata interamente nel tufo in età Augustea e definita “ammirabile” da Francesco Petrarca: la Piscina Mirabilis. A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno  pregiati vini flegrei.

Programma

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: