Skip to content

Aprile 2013

aprile 1, 2013

domenica 28 aprile

MATTINA_Visita al Complesso dei Girolamini e alla Cappella del Tesoro di San Gennaro nel Duomo

L’itinerario si svolgerà tra due capolavori storico-artistici del centro antico di Napoli: il Complesso Monumentale dei Girolamini – con la chiesa, i chiostri e la quadreria – e la Cappella del Tesoro di San Gennaro, all’interno del Duomo.

Programma

MATTINA_Il cimitero delle Fontanelle: visita all’antico ossario napoletano

Viaggio nel cuore del Rione Sanità: il sito conserva da almeno quattro secoli i resti di chi non si poteva permettere una degna sepoltura e delle vittime delle grandi epidemie che hanno più volte colpito la città. Oggi si possono contare 40.000 resti.

Programma

*****************

sabato 27 aprile

MATTINA_Visita al Museo dell’Osservatorio Vesuviano

La visita gratuita aperta  a tutti gli amici dell’Associazione Siti Reali, promossa dall’omonima Associazione ed organizzata, nell’ambito del PREMIO SITI REALI, in collaborazione con la Cooperativa SIRE, riguarderà uno dei luoghi simbolo del Regno di Napoli l’Osservatorio Vesuviano, la più antica istituzione scientifica dedicata allo studio dei vulcani, la cui fondazione risale al 1841.

Programma

POMERIGGIO_Apertura straordinaria: il Complesso di Santa Maria la Nova

Sabato alle 17,00 siete invitati a partecipare alla visita guidata al Complesso di Santa Maria la Nova, generalmente aperto ai visitatori solo durante la settimana. Il percorso, realizzato a cura dell’Associazione Oltre il chiostro ONLUS, condurrà alla scoperta dell’antico complesso che ospita al suo interno notevoli opere dei più celebri artisti della Napoli di fine Cinquecento e inizio Seicento.

Programma

*****************

giovedì 25 aprile

Vieni, c’è una strada nel Bosco…alla scoperta di un luogo nascosto

In compagnia di Carlo Leggieri dell’Associazione Celanapoli percorreremo un itinerario inconsueto tra le colline di Napoli: attraverseremo un’area verde dove il territorio è conteso tra cave di tufo, terrazzi coltivati e macchia mediterranea spontanea e si apriranno progressivamente alla nostra vista squarci di città sconosciuti.

Programma

******************

domenica 21 aprile

MATTINA_ “I Racconti del Borgo”: itinerario con letture teatralizzate al Borgo di Casertavecchia

 Il borgo medievale diverrà location naturale di un racconto antico:tra narrazione, notizie storiche e gusto, il pubblico potrà rivivere storiche emozioni legate all’accogliente architettura della cittadina e a lontani racconti.

Programma

MATTINA_La clausura nel cuore di Napoli: visita al Monastero delle Trentatrè

La visita riguarderà i luoghi legati all’operato della nobildonna catalana Maria Lorenza Longo che, giunta a Napoli nel 1506, lasciò un segno indelebile nel popolo napoletano, fondando prima l’Ospedale degli Incurabili e poi il monastero di clausura delle Monache clarisse cappuccine detto anche Monastero delle Trentatrè.

Sirecoop destina una parte del contributo versato dai partecipanti al restauro dell’affresco “San Francesco che riceve il bambini” nell’atrio del Monastero delle Trentatrè.

Programma

MATTINA_La cattedrale sotterranea: visita alla Piscina Mirabilis e passeggiata in vigneto 

Dalla famosa Piscina Mirabils situata nel centro storico di Bacoli, cattedrale sotterranea definita dal grande Francesco Petrarca “Ammirabile”, ad un vicino vigneto a conduzione familiare dove si potranno assaggeranno i pregiati vini flegrei.

Programma

******************

sabato 20 aprile

MATTINA_Visita guidata alla Farmacia degli Incurabili e alla chiesa di san Giuseppe dei Ruffi

L’itinerario avrà inizio dalla famosa Farmacia degli Incurabili, capolavoro del Settecento che nasce dalla ristrutturazione dell’antica spezieria cinquecentesca dell’Ospedale degli Incurabili. Successiva tappa sarà la chiesa di san Giuseppe dei Ruffi, gioiello del centro storico purtroppo poco noto che racchiude al suo interno autentici capolavori, come la cupola affrescata da Francesco De Mura.

Programma

POMERIGGIO_Nelle viscere della Sanità: dalle mura greche agli Ipogei Ellenistici

Un affascinante percorso che dall’esame delle poderose mura greche di Piazza Cavour e si conclude nella sede dell’Associazione Celanapoli, dove si comprenderà la realtà della necropoli ellenistica di Neapolis, traccia significativa dell’identità greca.

Programma

******************

domenica 14 aprile

MATTINA_Miseno e la grotta della Dragonara: passeggiata tra sacro e profano

Alla scoperta della famosa grotta della Dragonara, la grande cisterna che alimentava la villa romana, ora non più visibile, dove venne ucciso l’imperatore Tiberio. La passeggiata proseguirà verso l’antico porto militare di Miseno, che in età augustea divenne base navale della Flotta Imperiale romana.

Programma

POMERIGGIO_Galleria Zevallos di Stigliano e chiesa di Santa Brigida: visita in occasione della mostra “Restituzioni, tesori d’arte restaurati”

La visita avrà inizio da Palazzo Zevallos, che ospita al suo interno “il  martirio di Sant’Orsola” del Caravaggio e dove , in occasione della mostra, sono messi a confronto importanti manufatti archeologici provenienti dall’antica Daunia, insieme agli importanti reperti del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Trait-d’union tra antico e moderno è un pezzo unico nella storia dell’arte: una scultura in rame e bronzo di Antonio Canova raffigurante una Testa di Medusa. Successiva tappa del nostro percorso sarà la Chiesa di Santa Brigida secondo la tradizione popolare pregò la Santa  in visita a Napoli al tempo della regina Giovanna I d’Angiò.

Programma

******************

sabato 13 aprile

MATTINA_La sala d’armi dello spolettificio borbonico di Torre Annunziata

La visita su particolare concessione dello stabilimento militare prevede la visione della Sala Borbonica nella Real Fabbrica d’Armi dove nel 1823 viene allestito il Museo Storico delle Armi, nucleo originario della collezione oggi esposta, che conserva le armi prodotte dall’opificio fin dall’inizio del Settecento.

La visita è gratuita e riservata ai soci Siti Reali (con tessera 2013). Prenotazione obbligatoria.

Programma

MATTINA_Le 366 fosse: visita al Cimitero Monumentale

Visita al Cimitero delle 366 fosse, opera borbonica progettata da Ferdinando Fuga, relizzato per raccogliere in modo sistematico e seguendo un progetto innovativo le salme delle classi meno abbienti.

Programma

POMERIGGIO_La chiesa dei Santi Apostoli: visita in occasione della mostra “Restituzioni, tesori d’arte restaurati”

La visita alla sontuosa chiesa barocca, una delle più antiche di Napoli, collocata nel cuore della città, in via Anticaglia,  è organizzata in occasione dell’esposizione nel loro luogo originario, l’altare Pignatelli, dei quattro dipinti su rame con le Virtù di Francesco Solimena, per la mostra “Restituzioni, tesori d’arte restaurati” realizzata in più siti della città dalla Banca Intesa San Paolo.

Programma

******************

domenica 7 aprile

MATTINA_La clausura nel cuore di Napoli: visita al Monastero delle Trentatrè

La visita riguarderà i luoghi legati all’operato della nobildonna catalana Maria Lorenza Longo che, giunta a Napoli nel 1506, lasciò un segno indelebile nel popolo napoletano, fondando prima l’Ospedale degli Incurabili e poi il monastero di clausura delle Monache clarisse cappuccine detto anche Monastero delle Trentatrè.

Programma

Sirecoop destina una parte del contributo versato dai partecipanti al restauro degli affreschi dell’atrio del Monastero delle Trentatrè

MATTINA_La cattedrale sotterranea: visita alla Piscina Mirabilis e passeggiata in vigneto 

Dalla famosa Piscina Mirabils situata nel centro storico di Bacoli, cattedrale sotterranea definita dal grande Francesco Petrarca “Ammirabile”, ad un vicino vigneto a conduzione familiare dove si potranno assaggeranno i pregiati vini flegrei.

Programma

******************

sabato 6 aprile

MATTINA_Nel cuore di Neapolis: il teatro romano e la chiesa di San Paolo Maggiore

Coinvolgente percorso all’ interno dell’antica Neapolis, per scoprire la sua storia attraverso alcune splendide testimonianze.  La visita partirà dal cantiere archeologico del Teatro Romano di Napoli e terminerà nella Basilica di San Paolo Maggiore, strettamente legata all’epoca greco-romana della città.

Programma

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: